Italiano

Robot e intelligenza artificiale

giovedì, 09 marzo 2017

Giovedì 9 marzo 2017, 9.00, Auditorium Comunale

 

Come la tecnologia cambia il lavoro
Il tema che quest’anno il Rotary Club di San Vito al
Tagliamento, in collaborazione con l’Amministrazione
Comunale, vuole affrontare insieme agli Istituti d’Istruzione
Secondaria locali, persegue l’obiettivo di mettere in
relazione la Scuola con il contesto socio-economico e
produttivo.
Società della conoscenza, economia circolare, scuola 3.0,
fabbrica 4.0 sono espressioni entrate nell’uso e descrivono
l’evoluzione esponenziale in atto nella società.
Cambiamenti che, pur riducendo posti di lavoro attuali,
potranno determinare, al contempo, opportunità per
crearne molti altri e diversi, probabilmente in luoghi
e con modalità profondamente mutati.
Il capitale umano, al centro di tale cambiamento, dovrà però
produrre uno sforzo di adeguamento ai mutamenti in atto.
Come può rispondere la scuola alle sfide?
Quali sono gli strumenti per prepararsi al lavoro del futuro?
Quali le opportunità dalle nuove tecnologie per il sistema
economico italiano e del nord-est in particolare?
Gli sviluppi recenti della robotica e dell’intelligenza
artificiale aprono nuove possibilità d’impiego delle
macchine, prefigurano scenari nuovi nelle interazioni tra
esseri umani e macchine, di conseguenza pongono nuove
problematiche di etica applicata.
Ne scaturisce l’esigenza di una riflessione intorno
all’eguaglianza di opportunità per l’accesso alle risorse
tecnologiche e ad una più regolamentata libertà della
ricerca.
Si è deciso di affrontare questi temi con il contributo
dell’Università e delle esperienze in corso nell’ambito di
importanti aziende multinazionali, disponibili a portare
la propria testimonianza.
Il Sindaco, on. Antonio Di Bisceglie
Il Presidente del Rotary Club, Mirco Cauz



9,15
Apertura dei lavori
Saluto del Presidente del Rotary Club, Mirco CAUZ
Saluto del Sindaco, on. Antonio DI BISCEGLIE
9,30
Simona REGINA
Giornalista scientifica, Trieste
Introduzione al Convegno
9,40
Roberto SIAGRI
Presidente e CEO Eurotech Spa, Amaro, Udine
Come la tecnologia ci cambia la vita
10,10
Giuseppe O. LONGO
Professore Emerito di Teoria dell’informazione, Trieste
La sfida del post-umano all’etica
10,30 Pausa
10,50
Teresa SCANTAMBURLO
Dipartimento di Scienze Ambientali, Informatica e Statistica, Venezia
Il machine learning. La rivoluzione dei big data nella
cultura e nella società
11,10
Franco SCOLARI
Direttore Polo Tecnologico di Pordenone
Sopravvivono solo le specie che si adattano:
saremo ibridi!
11,25 Dibattito
12,00
Intervento dei Dirigenti Scolastici
Carla BIANCHI, Licei Le Filandiere
Vittorio BORGHETTO, ISIS Paolo Sarpi
di San Vito al Tagliamento
12,30 Conclusione dei lavori



Il Rotary è una rete globale di 1,2 milioni di uomini e
donne, professionisti e imprenditori, uniti dal comune
intento di produrre cambiamenti positivi e duraturi nelle
comunità di tutto il mondo, dove la risoluzione di
problemi reali richiede vero impegno e lungimiranza.
Per oltre 110 anni, i soci del Rotary hanno fatto leva sulla
loro passione, energia e intelligenza per passare
all’azione e realizzare progetti sostenibili, condividendo
la responsabilità, per risolvere i problemi più pressanti
del mondo. I 35.000 club, disseminati su scala mondiale,
sono impegnati a:
1. promuovere la pace;
2. combattere le malattie;
3. fornire acqua e strutture igienico-sanitarie;
4. proteggere madri e bambini;
5. sostenere l’istruzione;
6. sviluppare le economie locali.
Il Rotary partecipa attivamente alla realizzazione di
progetti anche all’esterno delle comunità in cui opera,
tra cui si segnala Polio Plus, finalizzata a debellare la
poliomielite nel mondo.
A livello locale, il Rotary Club San Vito al Tagliamento
promuove, in particolare, attività di sostegno alle
cooperative di solidarietà sociale del Sanvitese e
collabora con le Scuole in ambito culturale alla diffusione
e alla tutela dei valori del territorio.
È stato, nel tempo, soggetto attivo e protagonista di ulteriori,
significativi progetti a livello internazionale, quali:
• La Carta dei Doveri, FORUM presieduto dal premio
Nobel, prof.ssa Rita Levi Montalcini;
• la realizzazione di pozzi e di un acquedotto di oltre 400
chilometri per la fornitura di acqua potabile e
l’irrigazione in Kenya;
• la partecipazione al programma di autosufficienza idrica
in India e la fornitura di apparecchiature al Caritas Baby
Hospital di Betlemme.
Tutto questo e molto di più è il Rotary oggi:
un’organizzazione che opera concretamente nella società,
al fine di migliorarla e renderla più giusta.


coordinamento
Annamaria Coviello
Giuseppe Cesco

Organizzato da:

Rotary Club