Italian

Piazzola ecologica, altri casi

SAN VITO AL TAGLIAMENTO Nuovo attacco di Forza Italia all’assessore Tiziano Centis

15/03/2007

San Vito al Tagliamento

«Ho appreso dalla stampa le esternazioni dell'assessore Tiziano Centis sulla vicenda del degrado della piazzola ecologica di Ligugnana, già denunciata dall'esponente di Forza Italia Giovani Iacopo Chiaruttini, dove Centis ha dichiarato che si tratta di un episodio isolato. Vorrei ricordare che non si tratta di un caso sporadico, bensì di una inefficienza organizzativa dell'amministrazione, che riguarda non solo lo stato delle piazzole ecologiche ma anche tutte le aree dove fino a qualche giorno fa erano collocati i bidoni per la raccolta dei rifiuti, dove tutt'attorno era ed è possibile trovare di tutto: dalle cartacce ai vetri rotti. Che cosa ha fatto l'amministrazione per eliminare questo stato di degrado? Nulla». Così il portavoce del circolo locale di Forza Italia Luigi Mastroianni replica a quanto affermato dall'esponente della giunta Gregoris.

«Ancora - aggiunge - vorrei ricordare a Centis che in via De Gasperi i bidoni di raccolta rifiuti erano stati collocati sull'area verde attrezzata dedicata all'attività ricreativa dei bambini. Mi chiedo se era stata fatta una valutazione sull'opportunità di collocare bidoni di raccolta rifiuti su questa area. Per queste ragioni invito l'assessore all'Ambiente a prendere in giusta considerazione quale contributo fattivo le critiche provenienti da Chiaruttini, e così quelle provenienti da qualsiasi altro cittadino».

Mastroianni procede denunciando un aumento sensibile della spesa per quanto riguarda la nuova tipologia di raccolta porta a porta: «Vorrei sapere cosa ne pensa Centis in merito all'adeguamento dei prezzi della raccolta dei rifiuti secchi che l'amministrazionesi accinge ad approvare per il corrente anno, dove è previsto un incremento di costo di oltre il 50 per cento, precisamente da 1,53 a 2,30 euro per ogni svuotamento». E infine lancia un monito: «La nuova eco-piazzola a San Vito verrà realizzata o sarà destinata a fare la stessa fine della circonvallazione?».

Alberto Comisso

dal Gazzettino on-line