Italian

Rifiuti, ecopiazzole migliorate

SAN VITO AL TAGLIAMENTO Per Forza Italia meno disservizi, ma i problemi restano

29/04/2007

San Vito al Tagliamento

(em) Per Forza Italia l'assessore Tiziano Centis continua a fare orecchie da mercante, non fornendo risposte adeguate alle domande, «che poi sono quelle degli stessi cittadini» in tema di rifiuti.

«L'assessore e l'amministrazione comunale continuano a fornire risposte incomplete hanno comunicato il consigliere comunale Antonio Bornacin e l'esponente dell'ala giovani di Forza Italia, Iacopo Chiaruttini -, con informazioni che non si basano su dati di fatto, e si affannano invece a cercare di dimostrare che tutto va bene». La realtà, per i due esponenti forzisti, sarebbe invece ben diversa: «L'adeguamento del costo della raccolta del bidone del secco (+55 per cento), la possibilità di aumentare il ciclo della raccolta dei rifiuti fuori dalle mura, la riduzione delle tariffe con la raccolta del rifiuto "pulito". Su questo vogliamo risposte chiare, affinché i cittadini comprendano la situazione».

Sulla questione delle ecopiazzole (quella di via Divisione Garibaldi e di via Zuccherificio), Forza Italia ha constatato che in questi giorni i due siti - oggetto di un feroce attacco da parte dei due esponenti che avevano denunciato alcuni disservizi - appaiono oggi più "dignitose" e di questo rivendicano il merito per aver smosso l'amministrazione affinché intervenisse.

«Invitiamo l'assessore Centis a uscire più spesso dalla piazza e, recandosi in periferia, a verificare di persona che quanto criticamente denunciato dai vari esponenti non è «un pretesto per guadagnare la ribalta, ma la manifestazione del pensiero di molti concittadini». Bornacin e Chiaruttini concludono il loro intervento con un consiglio: «Diciamo sì alla giornata ecologica nell'area del Tagliamento, ma è necessaria anche una maggiore attenzione ogni giorno sulle vie di San Vito e delle sue frazioni».

dal Gazzettino on-line