Italian

Nuova raccolta rifiuti, Fi critica: necessaria una sperimentazione

21/01/2007

SAN VITO. Si approssima la data d’avvio del rinnovato servizio di raccolta rifiuti e alla luce di quanto emerso nelle riunioni organizzate dal Comune per illustrarne le novità. Un servizio sul quale interviene il gruppo di San Vito di Forza Italia. Premettendo che la raccolta differenziata e i relativi servizi garantiti da Ambiente Servizi sono da giudicare positivamente, i forzisti sanvitesi esprimono delle perplessità su diversi aspetti. Difficoltà, si evidenzia, sorgerebbero negli spazi limitati di un appartamento, sul quale andrebbero ulteriormente a gravare i sacchetti che verranno consegnati per la raccolta della plastica e della carta. Inoltre, questi sacchi dovranno essere posti al di fuori delle abitazioni per il loro ritiro. «Senza apposite aree – si chiedono i forzisti – come si potranno evitare i conseguenti disagi?». Dopo tre anni di esperienza di differenziazione si valuta come insufficiente il passaggio quindicinale dei mezzi adibiti alla raccolta, a maggior ragione ora che il servizio sarà rinforzato. Secondo il gruppo, si è affrontato questo problema con troppo pressappochismo, in quanto sarebbe stata auspicabile la sperimentazione del servizio su tempi settimanali. Oltre a ciò, incerta rimane la prassi che dovranno seguire i pubblici esercizi. C’è anche la questione legata alla pulizia delle aree dei contenitori: Fi propone di incentivarla, nonchè maggiori controlli e l’allestimento della già più volte annunciata nuova discarica. Passando alla questione costi, le recenti dichiarazioni dell’assessore all’Ambiente, Tiziano Centis – che non fanno presagire nuovi aumenti, se non quelli legati all’incremento del costo della vita stabilito dall’Istat (più 2,5 percento) – non soddisfano i rappresentanti azzurri. Col nuovo servizio porta a porta, aumentando i costi - così prevedono - questi si riverseranno inevitabilmente sui cittadini. (a.s.)

dal Messaggero Veneto