Italian

Più controlli sul Tagliamento

Da lunedì vigilanza rafforzata nella zona del fiume. Attenzione sui gitanti L’area di elevato interesse ambientale: procede l’iter per il riconoscimento

07/04/2007

SAN VITO. I gitanti sono avvisati: da lunedì scatteranno maggiori controlli sul Tagliamento in concomitanza con la tradizionale gita fuori porta. L’amministrazione comunale ha provveduto a fornire la zona di contenitori per l’immondizia. In arrivo nella zona ci sono percorsi naturalistici per le associazioni che già adesso utilizzano l’area per allentamenti. Intanto procede l’iter per avere il riconoscimento di “Aria”. Una volta ottenuto la classificazione “Aria” (area di rilevante interesse ambientale) non ci saranno cambiamenti visibili dai cittadini. Saranno, però, stabilite delle regole ben precise per eventuali costruzioni o interventi impattanti. La questione è tornata nuovamente in Regione dopo che il Comune, nel documento che riconosce l’area “Aria”, ha recepito le osservazioni presentate nei mesi scorsi dalla competente direzione regionale. Una volta che la pratica torna da Trieste, bisognerà valutare che non contenga ulteriori prescrizioni. Quello che i cittadini possono notare è un incremento della vigilanza che scatterà da lunedì e interesserà i giorni festivi fino al primo maggio. A controllare il territorio saranno gli agenti della polizia municipale e i vigili volontari: a loro sarà riservato il compito di sorvegliare la zona ed evitare, soprattutto, che sia lasciata in condizioni pessime. Il motto della tradizione scout secondo cui “bisogna lasciare il posto meglio di come lo si è trovato” non è purtroppo una regola comune, come dimostrato in più di un’occasione. «L’invito - afferma l’assessore comunale all’ambiente, Tiziano Centis (nella foto) - è quello di non accendere fuochi e non abbandonare rifiuti nell’area dove ci si è fermati». Un invito che viene ribadito in ogni circostanza di questo tipo, soprattutto nel periodo estivo quando il Tagliamento diventa una sorta di spiaggia. Per andare incontro alle esigenze dei gitanti, l’amministrazione comunale ha predisposto una serie di raccoglitori di materiale non riciclabile, che può così essere abbandonato in un luogo adatto. Per il futuro l’area del Tagliamento dovrebbe essere valorizzata con una serie di iniziative. «Qualcosa in futuro si muoverà - osserva l’assessore - Stiamo pensando a una serie di progetti che possano, in qualche modo, rendere l’area meglio fruibile». Nelle intenzioni degli amministratori ci sarebbe la creazione di una serie di itinerari, i cosiddetti “percorsi vita” che esistono già in altre realtà. «Sappiamo - spiega Centis - che ci sono numerose associazioni e gruppi organizzati che si ritrovano nella zona per l’attività sportiva. In questo modo, utilizzando sentieri che già sono tracciati, andiamo a fornirli di percorsi adatti alla loro attività». Su questo l’amministrazione comunale si muoverà nei prossimi mesi, con lo scopo di valorizzare un’area di grande valore e interesse ambientale, per renderla meglio fruibile alle esigenze dei cittadini.

Donatella Schettini

dal Messaggero Veneto