Italian

Rifiuti, bidoncini in consegna

SAN VITO AL TAGLIAMENTO L’assessore: «Ci sono anche i contenitori condominiali»

18/02/2007

San Vito al Tagliamento

(A.C.) È partito il conto alla rovescia per l'inizio della raccolta dei rifiuti porta a porta. Gli operatori del comune stanno consegnando, casa per casa, gli appositi bidoncini della spazzatura, dove dovranno essere ben divisi i materiali di scarto. Per i cittadini che al momento della consegna non fossero stati reperibili, l'ultimo giorno utile per ritirare i cassonetti sarà sabato prossimo nella sala San Lorenzo a Ligugnana, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18. Insomma, già dal primo marzo, gli addetti di Ambiente Servizi incominceranno con la raccolta porta a porta della carta, mentre il giorno 8 sarà la volta della plastica. Per quanto riguarda la tipologia del rifiuto secco, le operazioni di raccolta avverranno ogni lunedì (nel centro storico anche il giovedì), mentre il recupero di carta e plastica (quest'ultima conferita in appositi sacchetti trasparenti), il giovedì, avverrà in maniera alternata. Invariata la situazione per l'umido. Il materiale vetroso dovrà essere conferito in appositi contenitori da 240 litri, che verranno dislocati numerosi nelle aree prestabilite. Nelle quattro piazzole ecologiche presenti a San Vito, imprese e attività commerciali potranno scaricare fino a un massimo di 30 chilogrammi per tipologia di materiale; altro discorso per i privati che non dovranno sottostare aa alcun tipo di vincolo. Cosa succederà invece per i condomìni? «Bisognerà fare richiesta ad Ambiente Servizi - spiega l'assessore Tiziano Centis - affinché vengano messi a disposizione dei residenti gli apposti contenitori condominiali». Insomma si prospetta una piccola rivoluzione nel comparto dei rifiuti, senza però che le tariffe aumentino. Una famiglia, infatti, pagherà, indipendentemente dalla quantità di materiali di scarto conferito, quanto pagava in precedenza (salvo il minimo accrescimento dell'inflazione). «Invito tutte le associazioni locali ad affrettarsi a richiedere i contenitori necessari - conclude Centis - e a fare in modo che la raccolta avvenga nella maniera più ordinata possibile».

dal Gazzettino on-line