Italian

Iscrizione anagrafica di cittadino italiano proveniente da altro comune italiano

Il cittadino italiano che ha la dimora abituale nel Comune deve chiedere entro 20 giorni dal trasferimento, l´iscrizione nell´Anagrafe della Popolazione Residente per sé e per gli eventuali componenti del suo nucleo familiare.

 L’ Anagrafe darà comunicazione direttamente agli Uffici competenti relativamente alla variazione di residenza sulla patente di guida italiana e/o su carte di circolazione, sono quindi necessari gli estremi dei documenti suindicati da presentare al momento dell´iscrizione anagrafica.

 Inoltre il cittadino che cambiando Comune di residenza entra a far parte di una "convivenza anagrafica" (caserma casa di riposo ecc.) non è obbligato a presentarsi personalmente all´Ufficio Anagrafe per comunicarlo, è compito del responsabile della convivenza 

 Il responsabile dovrà inoltre aver cura di far compilare all´interessato il modello relativo al cambio di indirizzo su patente di guida e libretto di circolazione e di trasmetterlo all´Ufficio Anagrafe.

Requisiti

Essere cittadino italiano ed avere nel Comune la dimora abituale.

Dcoumenti da presentare

Documento di identificazione valido, codice fiscale, estremi della patente e numero di targa dei veicoli di tutti i componenti il nucleo familiare interessati al trasferimento.

Termine di presentazione

20 giorni dall´assunzione della dimora stabile presso il Comune.

Tempi massimi di conclusione

Entro 20 giorni dalla richiesta d'iscrizione anagrafica le dichiarazioni rese dagli interessati devono esseere trasmesse dall'ufficiale d'anagrafe al comune di precedente iscrizione anagrafica per la corrispondente cancellazione da quel Comune. (N.B. la cancellazione è indispensabile per poter procedere all'iscrizione anagrafica).

Normativa di riferimento

L. n. 1228/1954; Regolamento Anagrafico adottato con D.P.R. n. 223/1989; D.P.R. n. 575/1994; D.P.R. n. 610/1996.