Italian

"Gastone", la satira feroce del divismo

TEATRO In scena con Tosca domani a Cividale del Friuli, mercoledì a Tolmezzo e giovedì a San Vito al Tagliamento

La pièce di Petrolini interpretata da Venturiello nei panni dell’artista spiantato


22/01/2007

Cividale del Friuli

Quando è iniziata, nel mondo dello spettacolo, ad essere più importante l'apparenza della sostanza, l'immagine del talento? Forse già nel periodo a cavallo tra la prima e la seconda guerra mondiale, quando Ettore Petrolini componeva "Gastone" (1921), probabilmente la sua più grande invenzione. E "Gastone" sarà ospite per tre serate nel circuito dell'Ente regionale teatrale. Adattato da Nicola Fano, diretto ed interpretato da Massimo Venturiello, al quale si affiancano la voce e la presenza scenica di Tosca, lo spettacolo sarà domani 23 gennaio, alle 20.45, al Teatro Ristori di Cividale, mercoledì 24 gennaio, alle 20.30, al Teatro Auditorium Candoni di Tolmezzo e giovedì 25 gennaio, alle 20.45, all'Auditorium Centro Civico di San Vito al Tagliamento. Il testo di Petrolini è uno dei suoi più popolari ma al tempo stesso dei meno conosciuti. È la storia di un artista spiantato che cerca di incastrare una ragazza per bene promettendole fama e fortuna sul palcoscenico. Una satira feroce del divismo e di un mondo senza regole; qualcosa di molto attuale se si pensa alle quotidiane vicende di impresari e veline. Ma oltre a parlare del mondo dello spettacolo, Gastone è anche un affresco di un uomo senza scrupoli pronto a sacrificare qualunque sentimento al suo successo personale, convinto di aver ricevuto, assieme al suo talento, il privilegio di poter aggirare tutte le regole; tanto nei rapporti umani quanto in quelli professionali. Come detto, la commedia è stata adattata da Nicola Fano il quale, pur rispettandone lo spirito, ha operato uno 'svecchiamento' e ha inserito altri materiali, presi a prestito dal repertorio dell'autore. Per Massimo Venturiello e Tosca non si tratta del primo lavoro insieme, i due hanno infatti già collaborato ne "L'Opera da Tre Soldi" di Brecht e nel "Tango delle Ore Piccole" di Puig. L'attrice e cantante romana è divenuta nota al grande pubblico grazie alla vittoria al Festival di San remo del 1996 con "Vorrei incontrarti tra cent'anni", cantata insieme a Ron. E Tosca tornerà a San remo quest'anno con la canzone "Il terzo fuochista". Per informazioni consultare il sito dell'ERT www.ertfvg.it oppure contattare le biglietterie ai seguenti numeri: 0432-731353; 0433-487961 (Ufficio cultura del Comune di Tolmezzo), 0434-833295 (Ufficio cultura di San Vito al Tagliamento).

dal Gazzettino on-line

dal Gazzettino on-line